AMBIENTE:NASCE L'AREA COMUNALE DI SGAMBATURA DEI CANI

AMBIENTE:NASCE L'AREA COMUNALE DI SGAMBATURA DEI CANI

Un area verde segnalata e recintata per l’accesso ai cani non tenuti al guinzaglio e privi di museruola, sotto la costante sorveglianza dei loro proprietari, che garantisca il benessere degli animali e salvaguardi al tempo stesso la sicurezza degli utenti.
Con questo obiettivo, il Comune ha costituito un’apposita zona da destinare alla sgambatura dei cani, nella quale i quattro zampe potranno essere lasciati alla libera attività motoria senza intercedere negli spazi del verde pubblico cittadino.
“Su segnalazione dei nostri concittadini – ha spiegato l’assessore Carmela Impellizzeri - , abbiamo ritenuto opportuno istituire un’apposita area dell’abitato da destinare alla sgambatura dei cani, non solo per garantire il benessere degli animali, ma anche e soprattutto per evitare che i padroni vadano in cerca di spazi non recintati, incorrendo purtroppo sempre più spesso in problematiche con i proprietari dei terreni privati o i fruitori dalle aree verde pubbliche. Stiamo cercando di individuare una zona precisa da attrezzare con interventi di recinzione, nel rispetto e nella necessità di venire incontro alle esigente di tutti ”.
Nell’area di sgambatura – che il Comune provvederà periodicamente a pulire e disinfestare – potranno accedere i cani iscritti all’anagrafe canina e debitamente vaccinati, ai cui proprietari faranno capo tutte le conseguenti responsabilità civili e penali derivanti dal comportamento dell’animale in suo affidamento, anche temporaneo.
Dallo spazio saranno invece esclusi i cani femmina nel periodo riproduttivo e quelli maschi particolarmente aggressivi e eccitabili, nonché quelli affetti da patologie gravi e contagiose.
I minori di 16 anni, potranno accedere all’area solo in presenza dei genitori e del proprio cane.
Per tutti gli altri conduttori invece, sarà obbligatorio esibire un documento che attesti l’iscrizione dell’animale all’anagrafe canina, nonché munirsi di materiale per la raccolta delle deiezioni del proprio cane.
Il regolamento per l’utilizzo dell’area prevede inoltre che al suo interno non possano essere esercitate attività di addestramento dei cani, né tantomeno consumati alimenti e introdotti giochi e attrezzature per bambini.
Eventuali violazioni delle norme, rilevate dagli agenti e dagli ufficiali della Polizia, saranno punite con multe comprese tra i 25 e i 500 euro.

Pubblicata: 05/04/2016 - Ufficio Stampa

Data inizio: - Data scadenza: