VISITA ISTITUZIONALE DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE SICILIANA ROSARIO CROCETTA

VISITA ISTITUZIONALE DEL PRESIDENTE DELLA REGIONE SICILIANA ROSARIO CROCETTA

Incontro istituzionale, ieri pomeriggio al palazzo municipale, con il presidente della Regione Siciliana Rosario Crocetta, in visita in città e all’Oasi Maria Santissima, a seguito dell’approvazione all’ARS, mercoledì 4 maggio scorso, dell’emendamento che impegna gli assessorati regionali della Salute e della Famiglia, al rinnovo della Convenzione con l’Irccs, scaduta da tre anni, in merito alle funzioni assistenziali da erogare per il triennio 2016/2018.
“A nome dell’amministrazione che presiedo, dei consiglieri comunali, delle segreteria del Pd e di tutti i cittadini troinesi – ha dichiarato il sindaco Fabio Venezia rivolgendosi al Presidente Crocetta - , desidero rivolgerle un sentito e doveroso ringraziamento per l’oneroso impegno assunto nei confronti dell’Oasi, che ha tenuto la nostra intera comunità con il fiato sospeso. Ci auguriamo e siamo certi che l’attenzione dimostrata dal governo regionale non si concluda qui, ma possa ancora continuare a tradursi con ulteriori e concreti segnali di vicinanza e attenzione nei confronti del nostro territorio”.
E proprio sul territorio troinese, sui recenti fatti di cronaca giudiziaria che lo hanno interessato e sulle potenzialità e i deficit che lo valorizzano e lo penalizzano insieme, si è incentrata la proficua e partecipata discussione con un attento e disponibile governatore regionale.
“La vostra amministrazione - ha esordito il Presidente della Regione – ha svolto un buon lavoro e messo in atto delle scelte importanti, come dimostra la svolta sulla gestione dei parchi. È stato un atto di coraggio e una decisione che apre nuove possibilità di lavoro per i giovani e le cooperative. Occorre adesso investire su una nuova programmazione che punti sulla riqualificazione e sull’investimento di risorse, che puntino sul turismo e sulla ricettività. Nel Patto di Sicilia che contiamo di approvare a breve, stiamo appunto inserendo a finanziamento progetti volti al miglioramento delle infrastrutture e della viabilità che, con cantieri piccoli ma diffusi, diano anche l’avvio a misure di lavoro. E, tra questi, attenzione remo quelli di Troina e di tutti gli altri centri dell’entroterra, penalizzati quasi sempre dalla destinazione delle risorse alle grandi aree metropolitane di Catania, Palermo e Messina. Stiamo lavorando alla difesa dei piccoli comuni e contiamo di invertire la tendenza con un intervento massiccio in queste realtà”.

Pubblicata: 08/05/2016 - Ufficio Stampa

Data inizio: - Data scadenza: