AVVIATI I LAVORI DI COMPLETAMENTO DI VIA DONATORI DEL SANGUE

AVVIATI I LAVORI DI COMPLETAMENTO DI VIA DONATORI DEL SANGUE

Saranno ultimati entro la fine del mese di giugno prossimo, i lavori di completamento di via Donatori del sangue, avviati nei giorni scorsi dall’amministrazione comunale con l’obiettivo di trasferirvi il mercato rionale del sabato.
Per un importo complessivo di 43 mila euro, stanziati dai fondi del bilancio 2016, verranno avviate opere di arredo e di completamento della strada, consistenti nella realizzazione della banchina a monte, del’impianto di smaltimento delle acque bianche e di quello di illuminazione.
Completate le opere di urbanizzazione, si provvederà poi a asfaltare la via e a riaprirla finalmente al transito, dopo tanti anni di chiusura, a causa del dissesto idrogeologico che aveva causato lesioni al muro di contenimento e il cedimento di parte della carreggiata, rendendo pertanto la viabilità pericolosa per l’incolumità pubblica.
Nel luglio del 2015, con un finanziamento di 270 mila dell’Assessorato Regionale alle Infrastrutture, il Genio Civile di Enna ha realizzato dei lavori di somma urgenza, consistenti nella realizzazione di una palificata di sostegno alla corsia franata.
Riaperta la strada al transito, l’amministrazione conta infatti di trasferirvi il mercato settimanale, sia per ragioni climatiche, in quanto la zona è esposta a sud, sia per venire incontro alle richieste della parrocchia Santa Famiglia di Nazareth, le cui funzioni religiose, soprattutto i matrimoni, spesso sono disturbate dalla concomitante presenza della fiera.
“Con questi lavori – ha spiegato il vice sindaco Silvestro Schillaci - , contiamo di sistemare questa strada, sita tra via Ugo Giuffrida e via Riccardo Lombardi, che collega il quartiere Mulino a vento con la zona di via Giuseppe Di Napoli. Abbiamo inoltre ricavato una zona più idonea e spaziosa dove finalmente poter unificare e trasferire il mercato settimanale”.
Il mercato settimanale si svolge infatti ogni sabato mattina in piazzale Goffredo Malaterra.
Dalla scorsa estate, vi si è anche aggiunto quello alimentare, a seguito dell’avvio dei lavori di consolidamento del loggiato del convento di Sant’Agostino, all’interno del quale si svolgeva la vendita delle derrate.



Pubblicata: 12/05/2016 - Ufficio Stampa

Data inizio: - Data scadenza: