EDILIZIA SCOLASTICA: IN ARRIVO 98 MILA EURO PER GLI EDIFICI DELLA SCUOLA PRIMARIA

EDILIZIA SCOLASTICA: IN ARRIVO 98 MILA EURO PER GLI EDIFICI DELLA SCUOLA PRIMARIA

Interventi di manutenzione e completamento di alcuni edifici scolastici della scuola primaria, tra i quali i plessi “Scalforio” e “San Michele”.
È quanto intende realizzare l’amministrazione comunale, durante le vacanze estive per non interferire con lo svolgimento delle lezioni scolastiche, con lo spazio finanziario di 98 mila euro, ricavato dall’avanzo di bilancio 2016, che il Governo ha autorizzato a spendere, sbloccandolo dal patto di stabilità.
A febbraio, il Comune aveva infatti presentato una richiesta di spazi finanziari per poter effettuare interventi di edilizia scolastica nelle scuole troinesi.
La firma nell’aprile scorso da parte del premier Matteo Renzi, del decreto che sblocca 480 milioni di euro per gli interventi volti alla costruzione e alla tutela di edifici scolastici italiani, nell’ambito dell’operazione “sblocca scuole”, conferisce dunque il via libera definitivo all’Ente per l’utilizzo dei fondi da destinare agli interventi per l’edilizia scolastica.
“L’edilizia scolastica – ha spiegato il sindaco Fabio Venezia - è sempre stata uno dei punti qualificanti del nostro programma. Negli ultimi anni, cogliendo tutte le opportunità di finanziamento e investendo significativi fondi del nostro bilancio, abbiamo messo a nuovo quasi tutte le scuole della nostra città. Rimangono altri interventi da realizzare ma, entro la fine della nostra legislatura, contiamo di consegnare alla popolazione scolastica della nostra comunità scuole più moderne e decorose. Tutto questo è stato possibile grazie al prezioso lavoro dei nostri uffici, che con impegno e dedizione hanno sostenuto attivamente l'azione amministrativa”.
All’edilizia delle scuole, fiore all’occhiello della comunità troinese, l’amministrazione ha mostrato grande attenzione e riguardo, finanziando diversi interventi nei vari edifici scolastici, che hanno consentito la riapertura, dopo tanti anni, della scuola media “Don Bosco”, la rimessa a nuovo dell’asilo nido comunale, la riqualificazione energetica e funzionale del plesso “Borgo” della scuola primaria e l’installazione dell’ascensore esterno per l’abbattimento delle barriere architettoniche a “Scalforio”.
“Ci siamo subito attivati per rendere più accoglienti i nostri edifici – ha aggiunto l’assessore alla pubblica istruzione Carmela Impellizzeri - , che purtroppo da diversi anni erano trascurati. Nonostante diminuiscano i fondi, continueremo a investire nelle scuola, per migliorane la vivibilità e la sicurezza, perché rappresenta una dimensione di crescita per il futuro dei nostri ragazzi. Valuteremo le esigenze dei singoli plessi e realizzeremo spazi e strutture che, oltre a essere più nuovi e accoglienti, puntino sulle nuove normative previste dalla legge e sul rispetto ambientale”.


Pubblicata: 17/05/2016 - Ufficio Stampa

Data inizio: - Data scadenza: