"PIANO COMUNALE AMIANTO": AVVIATO IL CENSIMENTO DEI SITI INQUINATI PRESENTI NEL TERRITORIO

Tutti i cittadini e i soggetti privati proprietari di siti, edifici, impianti, mezzi di trasporto, manufatti e materiali con presenza di amianto, nonché gli imprenditori che ne svolgono attività di bonifica e smaltimento, sono obbligati a darne comunicazione all’Agenzia Provinciale per la Protezione dell’Ambiente (ARPA) di Enna entro il 30 giugno prossimo, pena l’applicazione di una sanzione che va da un minimo di 2.582,2 a un massimo di 5.164,57.
È quanto prevede la campagna di rilevazione e di censimento dei siti dove esistono manufatti in amianto avviata dalla giunta, dopo l’approvazione del “piano per la tutela della salute e del territorio dai rischi derivanti dall’amianto” emanato dalla Regione Siciliana, che prevede la divulgazione di informazioni sul pericolo che coinvolge la popolazione esposta e sul dovere di denuncia con la compilazione dei moduli di autonotifica, prima della redazione del “Piano Comunale Amianto”.
“In ottemperanza a quanto previsto dalla legge – ha spiegato il vice sindaco Silvestro Schillaci - , abbiamo avviato l’iter di attuazione della normativa regionale, che ha l’obiettivo di tutelare la salute pubblica dai rischi derivanti dall’esposizione all’amianto e di censire e mappare tutti i siti comunali dove è presente. Si tratta di un passaggio propedeutico alla redazione del piano comunale amianto, a seguito del quale si procederà al risanamento dei luoghi contaminati, con le opportune operazioni di asportazione, trasporto, stoccaggio e bonifica, concorrendo al bando dell’Assessorato regionale per l’Energia ed i Servizi di Pubblica Utilità, che concede appositi contributi in merito”.
Ai fini della salvaguardia della salute dei cittadini dai rischi derivanti dalla esposizione all’amianto e per agevolare il censimento dei siti presenti nel territorio comunale, l’amministrazione ha predisposto un’ apposita modulistica di autonotifica, da inviare congiuntamente sia alla sede dell’ARPA Sicilia di Enna, che al Comune.
I modelli a disposizione dei cittadini possono essere reperiti presso il Servizio di Protezione Civile del Comune sito in via IV° Novembre n° 1, oppure scaricati direttamente dal sito istituzionale dell’Ente www.comune.troina.en.it, nell'apposita sezione "News/Protezione Civile" e “Amministrazione Trasparente”.




Pubblicata: 03/06/2016 - Ufficio Stampa

Data inizio: - Data scadenza: