IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA IL RENDICONTO 2015

IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA IL RENDICONTO 2015

Con l’astensione del gruppo dell’opposizione “Insieme per Troina”, la maggioranza del consiglio comunale, nella seduta svoltasi ieri sera al palazzo municipale, ha approvato il conto consuntivo dell’anno 2015.
“Nonostante la diminuzione delle entrate e la rigidità delle regole del patto di stabilità – ha spiegato il sindaco e assessore al bilancio Fabio Venezia - , il bilancio dell’Ente è solido sia sotto il profilo delle entrate, sia per il monitoraggio delle spesa. Non abbiamo operato alcun aumento dei tributi per non gravare ulteriormente sulle tasche dei nostri concittadini, ma al tempo stesso siamo riusciti a assicurare tutti i servizi essenziali alla collettività”.
Le entrate accertate per lo scorso anno ammontano complessivamente a 11.350.424,33 euro e, le più cospicue, sono pervenute dall’imposta municipale propria (418.851,38 euro), dagli accertamenti IMU (332.082,00 euro), dai trasferimenti dello Stato (790.141,19 euro), dai trasferimenti della Regione (753.675,69 euro), dall’assegnazione dei fondi regionali per il personale a tempo determinato (760 mila euro), dai trasferimenti regionali per l’addizionale dell’energia elettrica (82.939,63 euro), dal sovracanone per le grandi derivazioni d’acqua (56.166 euro) e dai proventi dei giacimenti metaniferi (3.170.000 euro).
La spesa corrente ha riguardato diversi interventi nel campo dell’istruzione e del sociale, la manutenzione del verde pubblico e dell’arredo urbano, la promozione turistica e le iniziative culturali, la sicurezza urbana e la diffusione della cultura della legalità e la promozione delle attività sportive.
Riguardo invece gli investimenti, sono stati impegnati complessivamente 1.924.184,75 euro, che hanno privilegiato le tre grandi linee strategiche di intervento perseguite dall’amministrazione di sviluppo economico e sostegno alle attività produttive e all’occupazione, dei lavori pubblici e della riqualificazione e valorizzazione del centro storico.
Sul fronte occupazionale, oltre agli incentivi per le nuove assunzioni dei giovani e all’assegnazione del reddito di dignità ai cittadini disoccupati prossimi alla pensione, sono stati stanziati 300 mila euro per la creazione del fondo del micro credito a sostegno delle attività produttive e avviati 2 cantieri di lavoro che hanno occupato 40 cittadini.
Il settore dei lavori pubblici, ha visto la realizzazione dell’impianto di videosorveglianza, del centro sportivo polivalente, dell’area mercatale dell’ex convento di Sant’Agostino, della strada rurale “Sotto Badia” e delle due case dell’acqua.
Per i lavori di somma urgenza nel centro abitato e alla viabilità rurale sono stati stanziati 230 mila euro, mentre con i tre finanziamenti di 810 mila euro da parte del Genio Civile, sono state consolidate le vie Posterna, Donatori del sangue e Berlinguer.
Per il centro storico invece, 200 mila euro sono stati impiegati per gli incentivi alle ristrutturazioni, oltre ai contributi alle giovani coppie che hanno acquistato la loro prima abitazione nel centro storico.
L’accesso al “Fondo Jessica” infine, ha permesso di far finanziare a tasso zero tre importanti opere pubbliche: il restauro dell’ex Convento del Carmine ( 450 mila euro) e la realizzazione del parcheggio tra le vie Sotera, Fontanelle e Spirito Santo ( 690 mila euro) e di quello di contrada Parapià (300 mila euro).
“Abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi inizialmente predeterminati – ha concluso soddisfatto il primo cittadino - , rispettando gli equilibri finanziari e puntando su una gestione oculata delle risorse disponibili e su una logica di spesa che si è ancorata alla realtà socio-economica del nostro territorio”.

Pubblicata: 05/10/2016 - Ufficio Stampa

Data inizio: - Data scadenza: