IL SINDACO CONDANNA IL GRAVE ATTO INTIMIDATORIO AVVENUTO NEL MATTATOIO COMUNALE

IL SINDACO CONDANNA IL GRAVE ATTO INTIMIDATORIO AVVENUTO NEL MATTATOIO COMUNALE

“Esprimiamo ferma condanna per il grave episodio che ha coinvolto la nostra struttura comunale. Massima solidarietà e sostegno alla cooperativa AMP Nebrodi che gestisce il mattatoio e, in particolare al suo presidente, Santo Pappalardo, vittima di un’ignobile minaccia”.
Sono le dure parole di condanna del sindaco Fabio Venezia, all’indomani del grave atto intimidatorio avvenuto nel mattatoio comunale, nella notte tra domenica e lunedì scorso, all’interno delle cui pareti ignoti hanno scritto, con vernice rossa, una frase di minaccia nei confronti del titolare del consorzio che gestisce il servizio di macellazione.
“Siamo certi che le forze dell’ordine, che stanno già indagando, faranno piana luce sull’accaduto – ha proseguito il primo cittadino. L’episodio occorso è la conferma che non occorre mai abbassare la guardia”.

Pubblicata: 08/11/2016 - Ufficio Stampa

Data inizio: - Data scadenza: