EMERGENZA NEVE: SI LAVORA PER LIBERARE LE ZONE ISOLATE E SOCCORRERE ANZIANI, MALATI E DISABILI

EMERGENZA NEVE: SI LAVORA PER LIBERARE LE ZONE ISOLATE E SOCCORRERE ANZIANI, MALATI E DISABILI

Si continua a lavorare ininterrottamente per cercare di fronteggiare l’emergenza viabilità e liberare le zone isolate del centro storico e degli altri quartieri della città ancora sommersi dalla copiosa nevicata dei giorni scorsi.
Oltre mille chiamate di soccorso sono giunte al Centro Operativo della Protezione Civile dove il personale comunale e i volontari, coordinati dal responsabile della funzione di supporto Alessandro Nasca, sono attivi h24 da ben 3 giorni.
Sin dalle prime luci dell’alba di stamane Protezione Civile e Vigili del Fuoco, con l’ausilio di un gatto delle nevi, 6 mezzi spalaneve e 2 spargisale, sono operativi per soccorrere anziani e malati e diverse famiglie rimaste bloccate nelle contrade di campagne.
Numerose operazioni di pronto intervento, con precedenza assoluta, sono state effettuate per consegnare a domicilio medicine e alimenti e garantire i beni di prima necessitĂ  agli anziani, ai malati e ai disabili.
Riaperte al transito le due Strade Statali 575 e 120, la Strada Provinciale 34, mentre in queste ore si sta cercando di sgomberare l’ex strada di bonifica Troina – Sparacollo, dove si trovano numerose aziende agricole, il cui bestiame rischia di morire per l’assenza di cibo.
Linee telefoniche mobili in tilt e assenza di acqua in molte zone dell’abitato per le condutture idriche ghiacciate dalle rigide temperature.
“Abbiamo molte difficoltà per la troppa neve – spiega il sindaco Fabio Venezia - e siamo ancora in piena emergenza. Raccomandiamo a tutti i nostri concittadini la massima cautela, anche in considerazione delle nuove nevicate previste per le prossime ore, seppur di lieve entità. Evitate di uscire e di chiamare i soccorsi se non per motivazioni veramente urgenti e gravi”.

Pubblicata: 09/01/2017 - Ufficio Stampa

Data inizio: - Data scadenza: