ISTITUITA ALLA TORRE CAPITANIA LA PINACOTECA CIVICA D'ARTE MODERNA

ISTITUITA ALLA TORRE CAPITANIA LA PINACOTECA CIVICA D'ARTE MODERNA

Approvata all’unanimità dal consiglio comunale, nella seduta svoltasi ieri sera nella consueta aula delle adunanze del palazzo municipale, l’istituzione, nel complesso monumentale della Torre Capitania di via Conte Ruggero, della Pinacoteca civica d’arte moderna per l’esposizione al pubblico e la valorizzazione delle opere custodite, prestate o donate al Comune e del relativo regolamento che ne disciplina funzioni, finalità e fruibilità. “L’istituzione della Pinacoteca civica – spiega il sindaco Fabio Venezia - , oltre a rientrare nella progettualità perseguita dall’amministrazione di salvaguardia e promozione del patrimonio storico-artistico e dei beni culturali della città per favorire un modello di sviluppo legato alla loro valorizzazione, consentirà l’organizzazione di eventi e mostre di portata nazionale internazionale, che rilanceranno notevolmente l’offerta culturale e turistica di Troina, con evidenti ricadute economiche sul territorio e sul versante dei flussi di visitatori”. Tra gli obiettivi del progetto museale, che assicura la conservazione, l’ordinamento, l’esposizione, lo studio, la conoscenza e la fruizione pubblica delle sue collezioni, sono infatti previste diverse e specifiche attività che spazieranno dall’incremento del patrimonio artistico in possesso alla conservazione e al restauro dello stesso, dall’inventariazione e catalogazione dei beni al loro studio e alla ricerca, dall’esposizione alla promozione di iniziative didattiche per promuoverne la conoscenza, dall’organizzazione di mostre, seminari, incontri e convegni al prestito delle opere a altri soggetti pubblici e privati, dalla pubblicazione di opere scientifiche e divulgative alla valorizzazione del museo e delle collezioni custodite al suo interno. “L’obiettivo – prosegue il primo cittadino - , è quello di istituire rapporti con altri Enti per favorire progetti di studio, ricerca e valorizzazione dei nostri beni culturali, scambiare opere con altri musei, collaborare con le scuole per sviluppare progetti di divulgazione della cultura artistica e stipulare accordi con le associazioni di volontariato che svolgono attività di salvaguardia e diffusione dei beni culturali, per ampliare la promozione e la fruizione del patrimonio culturale del nostro territorio”. La Pinacoteca sarà infatti gestita direttamente dal personale del Comune, che potrà avvalersi di soggetti esterni, pubblici o privati, tramite apposita convenzione o contratto di servizio, oppure attraverso i giovani del Servizio Civile Volontario Nazionale e gli stagisti e i tirocinanti provenienti dalle facoltà universitarie il cui indirizzo di studi sia coerente con la missione e la natura del museo. A un Direttore Scientifico Onorario che, sulla scorta delle proprie competenze, verrà nominato a titolo gratuito per tre anni con decreto sindacale, spetterà il coordinamento per la compilazione di guide e cataloghi illustrativi della Pinacoteca, la promozione di attività didattiche e culturali, la valorizzazione delle collezioni attraverso attività culturali, educative e di divulgazione scientifica, la progettazione delle attività relative alle esposizioni temporanee, la redazione dei cataloghi e delle pubblicazioni, la progettazione delle attività didattiche e degli eventi collaterali connessi alle esposizioni. Per i servizi educativi e didattici, si farà ricorso alla collaborazione con professionalità specializzate provenienti dal mondo della scuola e dell’università. Riguardo invece le risorse economiche e finanziarie necessarie per l’espletamento delle varie attività della Pinacoteca, ogni anno il Comune stanzierà degli appositi fondi dal proprio bilancio, integrandoli con la concessione di ulteriori contributi che potranno essere elargiti da parte della Comunità Europea, dello Stato, della Regione, della Provincia e di altri enti pubblici privati, anche attraverso sponsorizzazioni, su presentazione di specifici progetti.

Pubblicata: 20/07/2017 - Ufficio Stampa

Data inizio: - Data scadenza: