OPERAZIONE “DISCOVERY 2”: APPREZZAMENTO PER LE INDAGINI SVOLTE E IMPEGNO CONTINUO IN SINERGIA TRA ISTITUZIONI, FORZE DELL’ORDINE E ASSOCIAZIONISMO ANTIRACKET

OPERAZIONE “DISCOVERY 2”: APPREZZAMENTO PER LE INDAGINI SVOLTE E IMPEGNO CONTINUO IN SINERGIA TRA ISTITUZIONI, FORZE DELL’ORDINE E ASSOCIAZIONISMO ANTIRACKET

"Manifestiamo viva soddisfazione per gli esiti dell'operazione Discovery 2 e ci congratuliamo con la Polizia di Stato e la Direzione Distrettuale Antimafia di Caltanissetta per l'eccellente lavoro svolto sul fronte investigativo nel nostro territorio. I reati contestati confermano ancora una volta come le organizzazioni criminali tentano di condizionare, con furti ed estorsioni, l'economia del nostro territorio, attentando pure alla sicurezza dei cittadini”.
All’indomani dell’operazione “Discovery 2” – condotta dagli uomini della Polizia di Stato – Sezione “Criminalità Organizzata” della Squadra Mobile di Enna e del Commissariato di Nicosia e coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Caltanissetta, che ieri ha portato a 11 arresti per estorsione, rapina, furto aggravato e detenzione e porto illegale in luogo pubblico di armi da sparo, anche clandestine – il sindaco Fabio Venezia e Gaetano Catania, presidente dell’Associazione Antiracket e Antiusura di Troina, cui il Comune ha aderito nel novembre 2013 come socio fondatore, hanno così commentato l’esito delle operazioni investigative condotte sul territorio.
“Il lavoro di sinergia e collaborazione con le forze dell'ordine da parte delle istituzioni locali e dell'associazionismo antiracket – assicurano il primo cittadino e il presidente dell’Associazione Antiracket - continuerà con ancora maggiore determinazione e fermezza, poiché siamo consapevoli che occorre tenere alta l'attenzione per liberare, dopo anni di abbandono, questo nostro territorio dalla criminalità organizzata".

Pubblicata: 28/10/2015 - Ufficio Stampa

Data inizio: - Data scadenza: