APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2018/2020

APPROVATO IL BILANCIO DI PREVISIONE 2018/2020

Approvato all’unanimità dal consiglio comunale, nella seduta svoltasi al palazzo municipale venerdì 27 aprile scorso, il Documento Unico di Programmazione (DUP) e il bilancio di previsione finanziario dell’Ente 2018/2020. “Abbiamo predisposto uno strumento finanziario molto tecnico – ha spiegato il sindaco e assessore al bilancio Fabio Venezia - , con l’obiettivo primario di assicurare un livello adeguato di servizi ai cittadini. Si tratta di un bilancio snello e prudenziale, elaborato tenendo conto delle esigenze immediate dell’Ente che, in vista delle prossime elezioni, potrà essere variato dalla nuova amministrazione comunale”. Sul fronte delle entrate, anche quest’anno l’amministrazione ha ritenuto opportuno, data la forte crisi, non aumentare la pressione nei confronti dei cittadini e delle imprese, mantenendo dunque inalterate le imposte tributarie. Il contenzioso in corso sull’IMU con Enimed che, sulla scorta di un recente pronunciamento del Consiglio di Stato obbliga quest’ultima al pagamento dell’imposta sulle piattaforme d’estrazione, dovrebbe portare significative entrate per le casse dell’Ente, con le quali sarà avviato un piano di investimenti per il definitivo rilancio del centro storico e per il sostegno all’economia locale e all’occupazione. Per quanto riguarda la spesa corrente, nel campo dell’istruzione sono stati previsti fondi per assicurare il servizio dell’asilo nido, della mensa scolastica, del trasporto fuori sede per gli alunni della scuola dell’obbligo e per il rimborso dei buoni libro, nonché apposite risorse per le attività didattiche. Sul versante della cultura e del turismo, sono state impegnate somme per la promozione del territorio e per concretizzare alcune importanti iniziative culturali nel periodo primaverile e estivo, per il rilancio del centro storico. Significative risorse sono state destinate anche alla manutenzione del verde pubblico, per la pulizia e il decoro della città e la valorizzare delle aree a verde e massima attenzione infine, è stata rivolta alla spesa per il sociale. Oltre ad assicurare una serie di importanti servizi, dalle rette di ricovero all’assistenza domiciliare agli anziani, sono stati previsti ulteriori fondi per l’assistenza economica alle famiglie meno abbienti e ai soggetti bisognosi. Riguardo gli investimenti infine, sono stati stanziati fondi per la manutenzione ordinaria e straordinaria di strade e edifici comunali: 160 mila euro per la riqualificazione di piazza Antonio Gramsci; 60 mila euro per la bitumatura delle vie principali del centro abitato; 50 mila euro per gli espropri dei garages di via Roma, in vista del prossimo ampliamento della zona; 40 mila euro per la manutenzione straordinaria del Palazzo Pretura; 60 mila euro per i contributi alle ristrutturazioni edilizie del centro storico.

Pubblicata: 30/04/2018 - Ufficio Stampa

Data inizio: - Data scadenza: