Seguici su
Cerca

Azienda Speciale Silvo Pastorale del Comune di Troina

Argomenti :
Accesso all'informazione
Acqua
Agricoltura
Spazio Verde
Aria
Sviluppo sostenibile
Tempo libero
Trasparenza amministrativa
Si occupa della conservazione, del miglioramento e della valorizzazione del proprio patrimonio Comunale, esteso 4200 Ha circa
Indirizzo Via Nuova del Carmine, 8, 94018 Troina EN, Italia
Cap 94018
Modalità di accesso

Accesso privo di barriere architettoniche

L'Azienda Speciale Silvo Pastorale venne istituita dal Comune di Troina nel 1963 e si occupa della conservazione, del miglioramento e della valorizzazione del proprio patrimonio Comunale, esteso 4200 Ha circa, tra i migliori dei Nebrodi e della Sicilia, di grande valore scientifico, sociale, economico e culturale. Progetti già avviati, e altri ancora da avviare, perché questo paradiso di colori e odori e vita non resti solo "paradiso di pochi". Allora, attraverso la creazione di aree attrezzate e musei agroforestali, si intende valorizzare il territorio, bene prezioso e inestimabile, sotto aspetti diversi: economico, turistico, paesaggistico, ricreativo, culturale. Sono conquiste graduali, che si raggiungono a piccoli passi e nel rispetto della natura stessa;

L'ente è amministrato dal presidente e da quattro componenti il consiglio d'amministrazione, nominati con provvedimento del sindaco.
Le funzioni di direttore tecnico sono espletate da un dottore forestale.

Le azioni di tutela e salvaguardia sono demandate al Corpo Forestale della Regione Sicilia (I.R.F. di Messina, Distaccamento di Cesarò), mentre il controllo dei beni patrimoniali è demandato al corpo di Guardie giurate dell'Azienda , costituito con l'Istutuzione dell'Azienda stessa.

Geologia e pedologia
I terreni provengono fondamentalmente dal disfacimento di rocce del miocene inferiore, acidi, permeabili e di natura argilloso umifera, cosparsi di scheletro minuto. Sparsi irregolarmente esistono frammenti di rocce arenarie e di scisti argilloidi.All'estremità settentrionale del demanio, in una vasta zona priva di soprassuolo i terreni sono di natura prettamente argillosa. I cedui di faggio occupano la parte alta del Demanio Comunale, ma non sono compatti e contigui, bensì sono interrotti da ampie radure di vegetazione pascoliva e frammisti con percentuale più o meno elevata di altre specie arboree in prevalenza aceri e cerri. La parte bassa del demanio è occupata in gran parte dalla cerreta anch'essa non compatta e uniforme, ma intercalata da ampie radure pascolive e da gruppi di piante sparse di rovere, roverella, acero montano

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito?
1/2
Dove hai incontrato le maggiori difficoltà?
1/2
Vuoi aggiungere altri dettagli?
2/2
Inserire massimo 200 caratteri
È necessario verificare che tu non sia un robot